Main Page Sitemap

Deposit facility definizione


deposit facility definizione

Inoltre l'affermarsi di talune monete, sempre più diffuse e accettate negli scambi internazionali, rese obsoleto il ricorso ai metalli kortspel tummen upp regler preziosi per regolare live bingo holland casino west tali scambi.
Tale obiettivo non può essere raggiunto attraverso il controllo diretto dei prezzi, ma con operazioni che, influendo sulla domanda e l'offerta di beni e servizi, spinga i prezzi nella direzione desiderata.Il fondo garantisce una copertura massima fino a 103.291,38 euro (200 milioni di lire) per depositante e per istituto di credito (quindi, in caso si disponga di due conti da 100.000 ciascuno in due banche diverse la garanzia è totale).Causa la minore garanzia di rimborso, dovuta alla presenza di una garanzia privilegiata derivante dall'ipoteca primaria, questi titoli offrono normalmente rendimenti superiori alla media di mercato per strumenti similari.Il coefficiente beta misura il grado storico di aggressività di un titolo rispetto al mercato.Nei trasporti, il certificato emesso dal vettore che rappresenta le merci viaggianti.Il totale di questi elementi, previa deduzione delle azioni proprie possedute, dell'avviamento, delle immobilizzazioni immateriali, delle perdite registrate in esercizi precedenti e in quello in corso, costituisce il patrimonio di base o tier.331/93 che resterà in vigore fino a quando non verrà definito il regime definitivo degli scambi tra paesi UE, ai fini IVA è sostanzialmente neutra in quanto l'acquirente è tenuto alla registrazione della relativa fattura sia nel registro delle fatture d'acquisto (IVA a credito) sia.Tasso sui federal funds.Operazione borsistica non garantita dalla effettiva disponibilità di titoli.Titolo obbligazionario che viene emesso da un'autorità pubblica garantito dalla totalità del patrimonio e dalla solvibilità dell'emittente, e non unicamente dai ricavi prodotti in futuro dal finanziamento sottostante.
Cash (cassa, saldo conti correnti attivi e passivi, titoli realizzabili a vista).
Value at risk (VAR).
La carta commerciale o commercial paper, è una fonte di finanziamento a breve termine per le imprese.
Vendere un'obbligazione per comprare un'azione) o tra due titoli simili di due società diverse.
La modifica dei termini di presentazione dei due documenti tende ad avvicinare il momento della programmazione a quello di definizione della manovra di finanza pubblica.Si tratta di una spiegazione scritta del modello di business dell'impresa.Ragioneria Generale dello Stato.Per attività economica si intende il risultato di una combinazione di differenti risorse, quali attrezzature, lavoro, tecniche di lavorazione, prodotti, che dà luogo alla produzione di specifici beni o servizi.Flussi finanziari, o altro genere di beni, da una controllata alla casa madre.Termine impiegato per riferirsi a modifiche di grandezze economiche al netto delle variazioni del livello generale dei prezzi.




Sitemap